Ogni anno quasi tutte fabbriche nel mondo arrivano alla la settimana di turnaround, un periodo dell’anno quando la fabbrica non non lavora mentre gli ingegneri, i impresari, e altri dipendenti lavorano giorno e notte per cercare di finire i progetti che non si possono fare quando la fabbrica è operative. È un momento frenetico e pazzo.

Per qualche mese prima, la fabbrica prova a prepararsi per il turnaround, ma quando arriva, sembra sempre disorganizzato perché gli ambiti dei progetti cambiano ogni giorno. Se non ci si ferma e si pensa, si possono trascurare i rischi e si possono rischiare delle vite. Si possono rischiare la vita dei colleghi o anche dei cittadini che stanno vicino alla fabbrica.

La peggior parte del turnaround è quando la fabbrica riparte. Molte volte, nuovi problemi emergono e i dipendenti sentono le pressioni dal consiglio di amministrazione per cominciare a produrre i prodotti il prima possibile, ma è ancora importante ricordarsi i rischi della fretta. Bisogna sempre seguire la regola d’oro: ferma il lavoro se le condizioni o i comportamenti sono pericolosi! Questa comprende le pressioni dal consiglio.

Sei interessato a impararne di più sulle conseguenze della fretta nell’ambiente lavorativo? Guarda Deepwater – Inferno sull’oceano.

Annunci